Opere retoriche
di Marco Tullio Cicerone

Opere retoriche

Del Cicerone teorico dell’ars oratoria si trova traccia in molte opere fra cui i due libri De Inventione, il De Oratore, Il Brutus, un dialogo tra Cicerone stesso, Pomponio Attico e Marco Bruto, e l’Orator che si occupa anche di prosa ritmica da un punto di vista più tecnico. Ma anche, in tono minore, nelle Partitiones Oratoriae e nel De Optimo Genere Oratorum. Il corpus dei trattati sui temi della retorica e dell’oratoria esce in un’edizione critica digitale in cui l’originale latino è integrato in modalità ipertestuale.


Marco Tullio Cicerone (Arpino, 3 gennaio 106 a.C. – Formia, 7 dicembre 43 a.C.) è stato un avvocato, politico, scrittore e oratore romano.

Cicerone fu una delle figure più rilevanti di tutta l’antichità romana. La sua vastissima produzione letteraria, che va dalle orazioni politiche agli scritti di filosofia e retorica, oltre a offrire un prezioso ritratto della società romana negli ultimi travagliati anni della repubblica, rimase come esempio per tutti gli autori del I secolo a.C., tanto da poter essere considerata il modello della letteratura latina classica.

  • Argomento Classici Latini
  • ISBN 9788841890042
  • Pubblicato nel 2013
  • Formato Ebook

€ 4,99
Amazon Kobo iBooks Apple Mondadori Store IBS laFeltrinelli

Potrebbero interessarti

un-messaggio-per-garcia
di Nicola Matteucci, Alexis de Tocqueville

La rivoluzione democratica in Francia

Scritti politici
un-messaggio-per-garcia
di Giuseppe Flavio

Antichità giudaiche

2 volumi
un-messaggio-per-garcia
di Karl Marx

Il capitale

3 volumi con cofanetto
ter::show(); ?>