Desiderio e riconoscimento
di Georg Wilhelm Friedrich Hegel

Desiderio e riconoscimento

Nel 1817 Friedrich Hegel scrive nella Filosofia dello spirito: «l’autocoscienza è, innanzitutto, desiderio». Quest’opera, qui proposta al lettore attraverso alcuni estratti, descrive infatti come dal desiderio, eminentemente intersoggettivo, scatti il riconoscimento che porta all’autocoscienza di sé. Che sia soltanto bisogno o vero e proprio anelito umano e umanizzante, è proprio a partire da qui che è possibile strutturare un’idea dell’emancipazione personale realistica e veritiera: dal desiderio di riconoscimento che ci caratterizza tutti.


Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770 – 1831) è stato un filosofo tedesco, considerato il rappresentante più significativo dell’idealismo tedesco. Il suo pensiero segna una svolta decisiva all’interno della storia della filosofia: da un lato, molti dei problemi classici della filosofia moderna verranno riformulati e problematizzati diversamente, come il rapporto mente-natura, soggetto-oggetto, epistemologia-ontologia (in ambito teoretico) o i temi relativi al diritto, alla moralità, allo Stato (in ambito pratico e morale); dall’altro, vengono introdotti nuovi problemi, come quello di dialettica, di negatività, di toglimento (o superamento, Aufhebung in tedesco), la distinzione fra eticità e moralità, fra intelletto e ragione etc.; mentre verrà data maggiore importanza a temi tradizionalmente non facenti parte della filosofia a pieno titolo (arte, religione, storia). Einaudi ha in catalogo l’Estetica a cura di Nicolao Merker e con introduzione di Sergio Givone (1997), gli Scritti politici a cura di Claudio Cesa (1974), le lezioni tenute sulla Filosofia della storia universale del 1822-23 (2001) e la Fenomenologia dello spirito a cura di Gianluca Garelli (2008).

  • Argomento Filosofia
  • ISBN 9788851144173
  • Pubblicato nel 2016
  • Formato Ebook

€ 1,99
Amazon Kobo iBooks Apple Mondadori Store IBS laFeltrinelli

Potrebbero interessarti

un-messaggio-per-garcia
di Rosanna Panelli Marvulli

Abbagnano. Una vita per la filosofia

Opere, documenti, ricordi
un-messaggio-per-garcia
di Sue Prideaux

Io sono dinamite

Vita di Friedrich Nietzsche
un-messaggio-per-garcia
di Diego Fusaro

La notte del mondo

Marx, Heidegger e il tecnocapitalismo
un-messaggio-per-garcia
di Francis Fukuyama

Identità

La ricerca della dignità e i nuovi populismi
un-messaggio-per-garcia
di Marco Belpoliti, Giovanni De Luna, Nicola Gardini, Nadia Fusini, Fabrizio Gifuni, Francesca Rigotti

Rompere le regole

Creatività e cambiamento
ter::show(); ?>