Running Wild
di Markus Torgeby

Running Wild

Trovare se stessi correndo nella foresta artica

Markus corre tra gli alberi millenari, sulle rocce o lungo sentieri inesplorati, circondato dal silenzio. Corre nella neve invernale e sotto il sole dell’estate artica. Corre nella natura selvaggia. Vive come un eremita tra i boschi di Jämtland, nel cuore impervio della Svezia, lontano da qualsiasi segno di civiltà e dalle aspettative che gli altri hanno su di lui. Una radura, una tenda, un focolare. Come è arrivato lì? Da cosa scappava? E cosa ha trovato?

Markus Torgeby corre da quando ha dieci anni: è l’unica cosa che lo fa stare bene, perché solo così riesce a dimenticare almeno per un po’ i problemi a casa, con sua madre, malata di sclerosi multipla, che peggiora a vista d’occhio. È solo un ragazzino quando un allenatore intravede in lui le potenzialità del campione e lo fa entrare nella sua squadra di atletica.

Presto, però, anche lo sport diventa fonte di angoscia. Alla prima gara ufficiale, le sue gambe si bloccano completamente. Qualcosa non funziona. In allenamento Markus va fortissimo, ha i tempi per giocarsi i 3000 siepi ai campionati europei, ma la pressione lo fa crollare: si infortuna. In una situazione simile, non è strano fantasticare di mollare tutto, di andarsene via. Markus lo fa davvero.

A soli vent’anni lascia la sua casa e si ritira nella foresta. Il bosco lo accoglie e diventa un rifugio sicuro: non solo uno spazio fisico, ma un luogo mentale. La vita solitaria nella natura lo rimette in contatto con se stesso, la corsa torna a essere la sua salvezza. In Running Wild Markus ci racconta con voce autentica la sua storia di caduta e riscatto, un inno alla capacità della natura di riportare l’uomo ai suoi valori essenziali.

Traduzione di Samantha K. Milton Knowles

 

«Poche persone hanno davvero il coraggio di essere se stesse fino in fondo… ecco la storia di un uomo che ha dedicato ogni fibra del suo corpo a un unico vero amore: la corsa.»

Dean Karnazes — ultramaratoneta e autore bestseller del “New York Times”

«Il racconto incredibilmente onesto di come si possa tornare a una vita ridotta all’essenziale e capire cosa sia veramente importante.»

Vassos Alexander — BBC Radio 2


Markus Torgeby ha ottenuto in Svezia grande popolarità grazie al successo di Running Wild (Löparens hjärta, Offside Press, 2015), di recente tradotto anche in inglese. Non ha mai smesso di correre nella foresta e tiene conferenze e corsi motivazionali ispirati alla sua straordinaria esperienza di vita selvaggia.


€ 16,00 € 13,60
acquista

Hai acquistato il libro? Scarica l'e-book

e-book compreso nel prezzo

Potrebbero interessarti

un-messaggio-per-garcia
di Karin Bojs

I miei primi 54000 anni

Storia della mia famiglia e del nostro DNA
un-messaggio-per-garcia
di Vincino

Mi chiamavano Togliatti

Autobiografia disegnata a dispense
un-messaggio-per-garcia
di Daniele Zovi

Alberi sapienti, antiche foreste

Come guardare, ascoltare e avere cura del bosco
un-messaggio-per-garcia
di Corrado Del Bò, Filippo Santoni de Sio

La partita perfetta

Filosofia del calcio
un-messaggio-per-garcia
di Giacomo Pellizzari

Gli italiani al Tour de France