La vita segreta della mente
di Mariano Sigman

La vita segreta della mente

Come funziona il nostro cervello quando pensa, sente, decide

Da dove vengono i nostri pensieri? In che modo prendiamo le decisioni e come formuliamo i giudizi nella vita di tutti i giorni? Che ruolo ha l’inconscio, in questo? C’è una reale distinzione tra le scelte istintive e quelle ponderate? In che cosa differisce il ragionamento di un bambino da quello di un adulto? Quali sono i confini di ciò che definiamo “identità”? E di che cosa è fatta davvero quella che il nostro cervello processa come “realtà esterna”? Che cosa la distingue dalla sostanza dei sogni?

In vent’anni di studio ed esperimenti sul campo, Mariano Sigman è rimasto legato alla semplice idea che la ricerca scientifica si nutra di quello stesso sincero stupore dei bambini, che chiedono Perché? all’infinito. È questa la curiosità che anima questo libro, una ricognizione libera sulle conquiste presenti e le prospettive future delle neuroscienze, senza limitazioni di campo e disciplina: in queste pagine si incontrano psicologi,  biologi, fisici, matematici, antropologi, linguisti, ingegneri, filosofi, medici. E anche cuochi, maghi, musicisti, scacchisti, scrittori, artisti…

La vita segreta della mente ci spiega per esempio perché le persone bilingui sono meno a rischio di demenza, ci racconta come fanno i bambini a riconoscere a prima vista oggetti che hanno soltanto toccato, ci rivela perché i neonati sembrano avere già un innato senso del bene e del male e ci mostra, con viva commozione, i labirinti meravigliosi dei pensieri che si possono “tracciare” anche nei pazienti in stato vegetativo.

E se spesso la scienza si fa filosofia e quasi poesia, in queste pagine, è forse perché, come ci spiega Sigman, parlare di neuroscienze significa affrontare l’estremo desiderio dell’uomo di capire se stesso: ogni tentativo di svelare i meccanismi della mente sfida l’intera rete delle nostre conoscenze e ci mette di fronte al misterioso specchio di ciò che siamo.

 

Traduzione di Bruno Arpaia

 

«Allo stato attuale, lo studio della mente umana è una specie di Far West dove molte discipline diverse si contendono il primato della verità. La vita segreta della mente è un’esplorazione di questa frontiera, e Mariano Sigman si rivela un eccentrico e affabile compagno di viaggio.»

Tom Graham, Financial Times

«Sigman è uno di quegli scienziati che sono riusciti a diventare anche dei bravi divulgatori del loro stesso lavoro. Il libro è punteggiato di storie, aneddoti e riferimenti artistici e culturali, mentre si muove rapidamente di idea in idea, di esperimento in esperimento.»

Christopher Chabris, The New York Times

«Si alternano vividi resoconti dei più cruciali esperimenti psicologici sul comportamento umano e domande intriganti sul modo in cui pensiamo il nostro stesso cervello. Un libro illuminante, in cui ci orientiamo con facilità grazie alla sincera passione di Mariano Sigman.»

Sarah Kelly, Science Magazine


Mariano Sigman, neuroscienziato argentino, si è occupato di architetture cognitive e processi decisionali, studiando come il cervello organizza i dati visivi e le dinamiche complesse (per esempio la lettura). Con i suoi studi ha vinto numerosi premi, fra cui lo Human Frontiers Career Development Award e la Medaglia Pio XI della Pontificia Accademia delle Scienze. Nel 2006 ha fondato l’Integrative Neuroscience Laboratory all’Università di Buenos Aires, che si occupa di decodificare come si sviluppano nel cervello i processi decisionali, tenendo conto delle influenze emotive, delle credenze e dei pregiudizi personali. Nel 2016 è intervenuto al TED per parlare degli argomenti contenuti in questo libro.

ter::show(); ?>