La sapienza degli antichi
di Francesco Bacone

La sapienza degli antichi

Francesco Bacone, giurista, politico e fra i primi araldi del metodo scientifico in Inghilterra, visse alla corte di Elisabetta I. Destinatari dei suoi strali polemici erano gli “idoli”, quelle false nozioni che come favole spesso fuorviano i nostri pensieri: «favole presentate sulla scena» che creano mondi fittizi. Ci sono tuttavia alcune favole che sono invece ricche di valore conoscitivo, come quelle che provengono dalla mitologia e che Bacone raccolse nel piccolo trattato, qui proposto, La sapienza degli antichi. Si tratta di “favole filosofiche”, come filosofo per Bacone è Orfeo, perché la filosofia è come un canto ammaliatore che «con la persuasione e l’eloquenza vi porta l’amore della virtù, dell’equità e della pace». Favole antichissime che qui acquistano nuova linfa, specie quelle che, dalla tradizione classica in poi, non hanno mai smesso di raffigurare il sentimento amoroso.


Potrebbero interessarti

un-messaggio-per-garcia
di Francis Fukuyama

Identità

La ricerca della dignità e i nuovi populismi
un-messaggio-per-garcia
di Marco Belpoliti, Giovanni De Luna, Nicola Gardini, Nadia Fusini, Fabrizio Gifuni, Francesca Rigotti

Rompere le regole

Creatività e cambiamento
un-messaggio-per-garcia
di Corrado Del Bò, Filippo Santoni de Sio

La partita perfetta

Filosofia del calcio
un-messaggio-per-garcia
di Andrea Carandini

Antinomia ben temperata

Scavi nell'io e nel noi. 142 riflessioni su emozioni e ragione
un-messaggio-per-garcia
di Giordano Bruno

De gli eroici furori

ter::show(); ?>